Cambio Gomme: scatta l’obbligo degli pneumatici invernali

Il 15 Novembre è scattato l’obbligo di montare gli pneumatici invernali o di avere le catene a bordo.

Dal 15 Novembre 2020 vige l’obbligo di circolare con pneumatici invernali e che, se non rispettato, potrà costare ai trasgressori sanzioni fino a 400 euro, con la relativa decurtazione dei punti dalla patente.

Targa Monza mette a disposizione dei clienti il reparto gommista, dove potete usufruire del servizio di cambio pneumatici, bilanciatura elettronica, convergenza e deposito gomme invernali e gomme estive.

Scopri le nostre promozioni, chiamandoci o scrivendoci su WhatsApp al numero 366 227 7245 o scriveteci una mail a ricambi@targamonza.it

Quanto dura l’obbligo di mantenere gli pneumatici invernali?

Come ogni anno, la legge prevede l’obbligo di gomme invernali, o in alternativa le catene a bordo, a partire dal 15 Novembre 2020 e fino al 15 Aprile 2021.

Quest’obbligo vale per tutti coloro che guidano automobili, tir e mezzi pesanti senza eccezioni.

Dove vige l’obbligo di gomme invernali?

L’obbligo è previsto sulle strade extraurbane (fuori dai centri abitati) ed in autostrada ma i comuni possono estenderlo anche all’interno dell’area urbana se ne sentono la necessità.

A quanto ammontano le sanzioni?

In caso si venisse fermati e si fosse sprovvisti di pneumatici invernali o di catene a bordo, arriverebbero sanzioni molto salate.

Si parte da 41 euro per arrivare a 168 euro nei centri abitati, e da 84 euro fino a 335 euro nelle strade extraurbane o in autostrada. Previsto per i trasgressori anche il decurtamento di 3 punti dalla patente.

È prevista poi anche una possibile pena supplementare con fermo del veicolo, una sanzione di ulteriori 39 euro con l’accusa di guida pericolosa e la decurtazione di 5 punti dalla patente per chi viene fermato in città senza aver regolarizzato la propria automobile.

Possibili estensioni del Governo sulle date?

La scorsa primavera, l’obbligo era stato spostato dal 15 maggio al 15 giugno, a causa dell’eccezionalità dovuta al Coronavirus e si era pensato che sarebbe accaduto anche per la stagione invernale ma ciò non è avvenuto.

“A seguito delle verifiche che sono state effettuate a livello istituzionale tale proroga non risulta purtroppo attuabile in quanto metterebbe il Ministero nella condizione di ammettere di cambiare prescrizione di legge che ha valenza di sicurezza stradale”, questo è quanto ha dichiarato Federpneus, l’Associazione Nazionale Rivenditori Specialisti Di Pneumatici.

Il Governo ha dunque negato proroghe nei termini per il cambio ed ha dunque dato il via ai controlli per gli automobilisti.

Chi è esente?

Gli automobilisti dotati di gomme “All Season” o quattro stagioni non hanno la necessità di rispettare quest’obbligo ma devono avere pneumatici con la marcatura M+S (che rappresentano le iniziali di Mud e Snow, vale a dire fango e neve in inglese) sul fianco ed un codice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione.

L’indice di velocità è un codice alfabetico presente sul fianco di uno degli pneumatici della propria automobile e corrisponde alla velocità massima alla quale uno pneumatico può viaggiare.

Inoltre, è bene sapere che le iniziali M+S possono presentarsi in diverse varianti, come ad esempio “MS”, “M/S”, “M-S”, “M&S” e si possono riconoscere facilmente poiché presentano il simbolo di un fiocco di neve incorniciato dal profilo di una montagna stilizzata.

Quanto costa il cambio gomme?

Cambiare le gomme implica un certo costo, che può variare a seconda degli pneumatici che si acquistano e del montaggio.

Il prezzo di uno pneumatico parte da un minimo di 70 euro (versione low cost) e può arrivare a 140 euro per i brand premium (ad esempio: Pirelli, Bridgestone ecc..).

Per quanto riguarda il montaggio, il prezzo varia da gommista a gommista e parte da un minimo di 40 euro + IVA, per arrivare anche a 110 euro + IVA.

Postato il 17 novembre

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.



Condividi