News e eventi

Innovazioni: Volvo testa la guida con pilota automatico

Si avvicina il giorno in cui vedremo per le nostre strade automobili che viaggiano tranquillamente senza che nessuno sia seduto al posto di guida. Volvo ha infatti realizzato una soluzione che consente alle auto di inserire il pilota automatico.

La casa svedese ha già testato il nuovo sistema “Drive Me”, che consente alle auto di guidare autonomamente, in aree private ed ora sta passando ai test su strada. Peter Mertens, senior vice president ricerca & sviluppo di Volvo Car Group, ha spiegato: “Ci stiamo addentrando in un territorio mai esplorato prima: condurre un esperimento incondizioni reali, con l’obiettivo ambizioso di consentire a persone comuni di utilizzare questa tecnologia nel normale traffico quotidiano”.

Il progetto ha già due anni di vita ma ora è vicino ad essere testato su 100 vetture affidate ad altrettanti clienti, che le condurranno (o si lasceranno condurre) per le strade di Goteborg entro il 2017.

Si tratta di un programma innovativo, frutto di una collaborazione mai realizzata prima tra legislatori, enti di gestione del trasporto, casa automobilistica e la metropoli svedese di Goteborg e rappresenta un ulteriore passo in avanti di Volvo Cars per il raggiungimento di una mobilità sostenibile e senza incidenti automobilistici.

Il sistema di guida autonoma messo a punto da Volvo funziona grazie a una complessa rete di sensori e sistemi di posizionamento basati sul cloud e su tecnologie intelligenti di controllo dello sterzo e di frenata. In futuro, dunque, si potrà scegliere se attivare laguida autonoma o la guida attiva.

“Grazie alla guida autonoma potrà cambiare radicalmente il nostro modo di considerare gli spostamenti e la guida” continua Mertens “Gli spostamenti quotidiani si trasformeranno da tempo sprecato in tempo guadagnato, perché potrà essere impiegato per svolgere altre attività, in tutta sicurezza”. Il lavoro dei progettisti Volvo ha consentito di ottenere un sistema di guida automatica affidabile al punto da saper gestire qualsiasi aspetto della guida.

Erik Coelingh, tecnico specialista di Volvo Cars, ha sottolineato: “E’ relativamente semplice costruire un prototipo di pilota automatico, ma per ottenere un reale cambiamento delle abitudini nella realtà occorre che il sistema sia sicuro, robusto e accessibile al cliente medio. La sfida principale per i progettisti Volvo è stata quella di realizzare un pilota automatico che sia in grado di gestire tutti gli scenari di traffico e gli eventuali problemi tecnici che potrebbero presentarsi”.

Inizialmente, la guida autonoma sarà attivabile soltanto su alcune strade selezionate, caratterizzate dall’assenza di traffico in senso inverso e di pedoni o ciclisti. “Rendere questo complesso sistema affidabile al 99% non è sufficiente. E’ necessario arrivare molto più vicino al 100%” ha detto Erik Coelingh “In caso di reale emergenza, l’auto reagisce più velocemente della maggior parte degli esseri umani”.

Tra i benefici di questo sistema sottolineati da Volvo ci sono anche un miglioramento dei flussi di traffico, minori consumi di carburante e un minore impatto ambientale dell’auto.

Back to top