News e eventi

Manutenzione della batteria auto in estate: tutti i consigli per farla al meglio

Pneumatici, olio, impianto A/C: tutto a posto. Un controllo generale all’auto ed ecco che si può affrontare l’estate senza problemi e partire tranquilli per le vacanze. E la batteria? Attenzione a verificare sempre prima dipartire che sia in buone condizioni. Meglio affidarsi all’officina per questo. Anche nella stagione estiva, infatti, l’accumulatore necessita della giusta attenzione. Lo indicano, oltre al buon senso, anche i tecnici Johnson Controls, azienda specializzata – attraverso Johnson Controls Power Solutions – nello sviluppo e produzione di batterie al piombo acido per impieghi automotive e batterie a tecnologia avanzata per veicoli ibridi, microibridi (equipaggiati cioè con Start&Stop) ed elettrici.

Batteria auto - MonzaIn estate molti automobilisti, per rinfrescarsi durante la guida, si affidano all’impianto di aria condizionata. Questo, unitamente alle utenze che consumano energia elettrica quali GPS, refrigeratori e sistemi infotainment, rappresenta nuove sollecitazioni a carico della batteria. In special modo alle basse velocità, cioè nelle condizioni in cui il motore non riesce a generare sufficiente energia, il generatore non riesce più a soddisfare il fabbisogno energetico di queste utenze elettriche. È questo il momento in cui la batteria deve fornire un aiuto, dando l’energia elettrica necessaria per l’auto e per i suoi accessori. Questo è soprattutto il caso di quando si accende il refrigeratore e il sistema di infotainment mentre la marcia è in folle, per esempio quando si fa una pausa su un’area di servizio, ci si ferma a un campeggio, o si è bloccati in mezzo al traffico.

E, indicano i tecnici Johnson Controls, non si pensi che in estate la batteria dell’auto sia meno sollecitata rispetto all’inverno. Se è vero che nella brutta stagione, per quanto mite questa possa essere, l’azione simultanea di riscaldamento, fanaleria, magari fendinebbia e lunotto termico, insieme alle basse temperature esterne, possono mettere a dura prova l’impianto elettrico della vettura, va tenuto conto che la vita di un accumulatore dipende da tutta una serie di fattori come, per esempio, la temperatura dell’ambiente durante il funzionamento della batteria. Una temperatura di +20°C è ottimale per la batteria. In altre parole, se la temperatura esterna è molto più alta, le reazioni elettrochimiche e la corrosione della griglia della batteria vengono accelerate. La batteria si scaricherà più rapidamente.

Foto: Wikimedia Commons

Back to top