News e eventi

I 10 controlli da fare all’auto prima di partire

Quali sono i controlli da effettuare alla vostra auto prima di partire per un viaggio? Scopriamoli insieme

 

Prima di partire per le vostre vacanze, ci sono dei controlli da fare alla vostra auto per poter viaggiare in tutta tranquillità e serenità.

Tenere la vostra auto in buono stato è un’operazione che dovrebbe essere sempre fatta costantemente durante l’anno. Tuttavia, a causa di svariati motivi, non sempre potete dedicare tempo a controllare lo stato del vostro veicolo. Ma arriva un momento dell’anno, appena prima della partenza per le vacanze, durante il quale controllare la vostra auto risulta fondamentale.

Evitare inconvenienti durante i lunghi viaggi è sinonimo di divertimento, serenità, spensieratezza. Per questo motivo, un check up completo della vostra auto può farvi vivere serenamente il viaggio che vi porterà al vostro luogo di villeggiatura.

Per ridurre al minimo la possibilità di trovarci di fronte a spiacevoli inconvenienti, vi segnaliamo 10 semplici ma fondamentali controlli da fare prima di partire con la vostra macchina.

1. Controllo degli pneumatici

Per un viaggio sereno, è importante controllare gli pneumatici. L’usura del battistrada e la pressione delle gomme devono essere negli standard stabiliti dalla legge e dalla casa costruttrice del veicolo.

Il battistrada degli pneumatici deve essere maggiore di 1.6 mm altrimenti il veicolo non può circolare per strada. Un battistrada usurato provoca una minore aderenza e poca stabilità della vettura soprattutto sul bagnato.

Ma come si controllano le gomme? Muniti di calibro, dovete inserire lo strumento nelle scanalature degli pneumatici. Se il risultato che ottenete è minore di 1.6 mm, allora i vostri pneumatici dovranno essere cambiati. Cambiare le gomme della vostra auto gioverà sia a voi che agli altri automobilisti che circolano su strada.

Di notevole importanza è il controllo della pressione degli pneumatici. La pressione delle gomme si può controllare in qualsiasi stazione di servizio: chiedete all’inserviente la “pistola” per gonfiare gli pneumatici. Controllate sul libretto uso e manutenzione a quale BAR devono essere gonfiati gli pneumatici. Se il risultato che vedete dal tachimetro della pistola è tra i valori segnati sul libretto, allora siete liberi di mettervi in viaggio. In alternativa, gonfiate le gomme rimanendo nei valori suggeriti.

Prenota Checkup

 

2. Controllo del liquido del radiatore

Controllare il liquido del radiatore della vostra auto è un’operazione semplice ma importante. Il liquido del radiatore permette di mantenere la temperatura del motore a un livello ottimale, senza surriscaldarlo. Capite quindi l’importanza di questo controllo se dovete fare un lungo viaggio in autostrada sotto il solleone di agosto.

Per controllare il livello del liquido, dovete verificare che il livello del liquido dell’apposita vaschetta sia compreso tra i livelli segnalati. Fatelo a macchina spenta e a motore freddo.

Prenota Checkup

 

3. Controllo del livello dell’olio

Controllare il livello dell’olio è una procedura che potete fare tranquillamente fai-da-te. Per farlo, dovete aprire il cofano, estrarre l’asticella dalla vaschetta dell’olio, pulirla con un panno, inserirla nella vaschetta, estrarla e vedere dove rimane il segno del lubrificante.

Se il segno risulta sotto il limite, dovrete comprare l’olio più adatto alla vostra auto, segnalato solitamente sul libretto uso e manutenzione, e rabboccare la vaschetta. Un livello dell’olio scarso potrebbe causare danni gravi al motore della vostra auto, con il risultato che probabilmente rimarrete a piedi! 

Prenota Checkup

 

4. Controllare le luci

Sembra banale, ma controllare le luci prima di partire per il vostro viaggio potrebbe salvarvi da numerosi imprevisti. Secondo le statistiche, 1 incidente su 4 è causato dalla scarsa visibilità. Quindi vedere bene e farvi vedere è importante.

Controllare le luci significa fare un check di luci di posizione, abbaglianti, anabbaglianti, luci stop, frecce. Tutte le luci sono importanti quindi prestate molta attenzione. Volendo essere pignoli, potete anche pulire con uno straccio e olio di gomito i trasparenti della vostra auto.

Se le luci non funzionano, potete sostituirle sempre con lampadine indicate a libretto. Fate molta attenzione: se le lampadine non sono fulminate ma non funzionano, potrebbe esserci un problema a livello elettrico. Quindi vi consigliamo di portare l’auto all’elettrauto di fiducia.

Prenota Checkup

 

5. Controllare la batteria

Il controllo della batteria è una procedura che può essere complessa se non si hanno gli strumenti giusti o l’occhio giusto. Per un controllo ottimale dovete munirvi di voltometro, collegarlo ai poli della batteria e aspettare qualche ora: se il valore è tra i 12,4 V e i 12,7 V, la batteria è ok. Se è inferiore, la batteria deve essere sostituita.

Se non disponete di voltometro, potete usare una chiave inglese del 10. Aprite il cofano e individuate la batteria, togliete la copertura di plastica del vano batteria schiacciandola con le dita, sollevate il coperchio e allentate il bullone che fissa uno dei due morsetti. Con la macchina accesa, staccate uno dei due morsetti: se il motore non si spegne, significa che l’alternatore funziona correttamente, altrimenti bisogna sostituire la batteria.

Per fortuna le batterie moderne dispongono di una fessura, detta “occhio magico” che vi farà capire con uno sguardo il livello di carica: se il colore che vedete nello spioncino è verde significa che tutto è ok, se è bianco la batteria è da sostituire, se è nero la batteria deve essere ricaricata.

Prenota Checkup

 

6. Kit d’emergenza

Indispensabile sempre. Ma quando vi preparate ad affrontare un lungo viaggio, dovete controllare che il kit d’emergenza sia completo di ogni elemento che potrebbe servire in caso di necessità: triangolo e giubbetto catarinfrangente.

Questi oggetti sono indispensabili sempre, non solo in caso di scarsa visibilità. Il Codice della Strada obbliga i conducenti a indossare il giubbino quando scendono dalla macchina in caso di veicolo fermo e di apporre il triangolo a debita distanza, 50 m o 100 m in caso l’auto non fosse particolarmente visibile, ad esempio dopo una curva.

Oltre al triangolo e al giubbino, vi consigliamo di portare sempre anche il kit di primo soccorso, completo di garze, cerotti, disinfettanti.

Prenota Checkup

 

7. Controllo dei freni

Controllare i freni prima di affrontare un lungo viaggio è un lavoro che va assolutamente svolto. Il controllo può essere fatto da voi oppure affidandovi a professionisti.

Controllare l’usura delle pastiglie frenanti è un’operazione che deve essere fatta ogni 50/ 60.000 km. Esistono diversi metodi per verificare l’usura: si può misurare lo spessore delle pastiglie con un calibro, ma bisognerebbe conoscere, in partenza, qual era lo spessore iniziale.
Diversamente si possono controllare le scanalature ad occhio nudo, ma ci vuole uno sguardo attento e un’analisi approfondita.
L’alternativa più facile è probabilmente il test acustico: in alcuni modelli di pastiglie per i freni si trova una lamella metallica che, quando entra in contatto col disco emette un fischio. Questo è il segno di una eccessiva usura.

Alcune automobili recenti invece segnalano l’usura dei freni con una spia luminosa.

Prenota Checkup

 

8. Controllo del filtro dell’abitacolo

Partiamo dal presupposto che durante un lungo viaggio le ore passate all’interno del veicolo sono molte. Di conseguenza, avere aria respirabile di buona qualità è un requisito imprescindibile. Come si fa ad avere aria buona in macchina? Controllando il filtro dell’abitacolo.

Il controllo del filtro dell’abitacolo permette di verificare lo stato del filtro. Un filtro in ottimo stato, tratterrà molte più sostanze nocive, come le piccole particelle di smog e i pollini, che possono creare disagio alle vie respiratorie dei passeggeri.

Un rapido checkup del filtro abitacolo e una sua eventuale sostituzione, potranno rendere l’ambiente sull’auto ottimale e adatto per affrontare i viaggi estivi.

Prenota Checkup

 

9. Liquido lavavetri e tergicristalli

Controllare il livello del liquido lavavetri e lo stato dei tergicristalli è importante per poter avere migliore visibilità e sicurezza durante la guida.

Per controllare il liquido lavavetri, bisogna aprire il cofano e vedere se il livello del liquido nell’apposita vaschetta è ottimale. In caso contrario, bisognerà integrare del liquido apposito.

Ma un vetro perfettamente pulito dipende anche dai tergicristalli. Verificarne lo stato ed eventualmente sostituire le spazzole, può notevolmente migliorare la visibilità del parabrezza anteriore e del lunotto posteriore.

Prenota Checkup

 

10. Liquido climatizzatore e impianto aria condizionata

Come per il filtro abitacolo, il presupposto è medesimo: passerete tante ore in macchina durante il lungo viaggio che vi separa dall’obiettivo vacanza. Per questo motivo il climatizzatore riveste un ruolo chiave. Controllare il liquido del climatizzatore e l’impianto dell’aria condizionata, vi permetterà di viaggiare al fresco, con tutti i benefici del caso.

Ricaricare il gas del climatizzatore è un’operazione che potete fare in quasi tutte le stazioni di servizio. Il controllo dell’impianto, al contrario, è un’operazione che dovete far fare ad un esperto professionista.

Alcuni dei controlli che vi abbiamo consigliato di fare prima di fare un lungo viaggio in auto possono essere svolti da voi stessi, per altri, invece, dovete affidarvi ad esperti del settore.

Nell’officina di TargaMonza, in via Solferino 35 a Monza, potete svolgere in tutta tranquillità i controlli sulla vostra auto prima di partire per le vacanze.

Prenota il tuo Controllo Auto

 

Back to top