News e eventi

E-CALL obbligatorio su tutte le auto dal 2018

A partire dal 1 aprile 2018 su tutte le nuove auto, sarà obbligatorio installare il sistema di emergenza ECALL, dotato di chip e sim, che in caso di incidente attiva automaticamente la chiamata al numero di emergenza 112, comunicando i dati sul veicolo e sulla sua posizione.

ECALL ha lo scopo di comunicare in tempo reale l’avvenuto incidente, in modo tale che si attivino i soccorsi. Momentaneamente l’obbligo è solo per le automobili, ma con il tempo potrebbe interessare anche camion, pullman e mezzi pesanti. Grazie a questo servizio si potrebbero salvare molte più vite, e ridurre al minimo i tempi di attesa del soccorso stradale. L’uso di questo strumento, riduce i tempi di risposta del servizio di emergenza del 50%, grazie a questo risparmio l’ ECALL potrà salvare più di 2500 vite, e ridurre le ferite in tanti altri casi.

Per le vecchie auto non sarà necessario l’obbligo di installazione di ECALL. Esso è in grado di rilevare quando all’interno del veicolo succede un forte impatto, infatti la chiamata si attiva automaticamente nel caso in cui la persona interessata è in stato di incoscienza, oppure in modo manuale tramite un apposito pulsante, che stabilisce una connessione vocale tra il passeggero del veicolo e il centro di soccorso, così ogni passeggero coinvolto nell’incidente sarà in grado di rispondere alle domande dei soccorritori e fornire sull’incidente.

Nell’anno 2009 più di trentamila persone sono morte in incidenti stradali e più di un milione sono rimaste ferite. Essere avvisati da questo sistema permetterebbe di ridurre i tempi di risposta dei soccorsi, così ECALL potrà salvare fino a duemila vite all’anno, e inoltre permetterà ai soccorritori di arrivare più rapidamente nel luogo dell’incidente, riducendo così eventuali peggiori conseguenze.

I costi degli incidenti stradali si aggirano intorno ai centocinquanta miliardi di euro ogni anno, con i nuovi veicoli con sistema installato ECALL i costi si ridurrebbero e si potrebbero risparmiare fino a venti miliardi all’anno.
Grazie a questo sistema la sicurezza sulle strade dell’Unione Europea sarà più rafforzata, in quanto l’intervento di ambulanze e di mezzi di soccorso aiuterà a ridurre le morti che ogni anno accadono sulle nostre strade. L’approvazione di questo nuovo sistema doveva avvenire entro quest’anno, pa poi il parlamento europeo ha deciso di posticiparlo al 2018, in modo tale che tutti i paesi membri dell’Unione Europea possano provvedere a dotarsi di tutto il necessario possibile per far funzionare questo servizio.

L’utilizzo di ECALL contribuirà alla sicurezza stradale in tutta l’Europa, sarà un servizio gratuito messo a disposizione per tutti i cittadini, indipendentemente dal tipo di veicolo.
Le norme inoltre, hanno stabilito che i dati raccolti da ECALL non possono essere trasferiti a terze persone senza il consenso del legittimo proprietario. Quindi i produttori di questo sistema dovranno riuscire a garantire che la progettazione di ECALL potrà permettere la cancellazione totale dei dati raccolti.

Insomma installare questo dispositivo sulle macchine permetterà di stare più sicuri all’interno dei propri veicoli e di viaggiare in totale tranquillità, sapendo che questo sofisticato sistema in caso di incidente sarà in grado di chiamare i soccorsi anche in caso che il conducente o i passeggeri non possono provvedere a farlo.

Back to top