News e eventi

Avvisi di pedaggio non pagato: è una truffa

Se avete ricevuto una richiesta di pagamento per un pedaggio non pagato in autostrada fate attenzione: potrebbe trattarsi di una truffa. Ecco tutti i dettagli e come non farsi truffare. Da alcuni mesi infatti vengono inviate agli automobilisti richieste di pagamento di pedaggi autostradali mai effettuati. Già all’inizio dell’anno erano stati rilevati alcuni casi di truffa nella zona di Vicenza, ma ora questa modalità si è diffusa un po’ in tutta Italia, colpendo frequentemente anche a Roma.

La truffa dei pedaggi autostrali: come funziona

casello autostrada

A molti automobilisti è arrivata una lettera corrdata di bollettino postale contenente una richiesta di regolarizzazione di un pedaggio non pagato in autostrada. Un’ingiunzione di pagamento, insomma, scritta in un perfetto italiano e perfettamente credibile.

Alcuni dettagli, però, possono aiutarvi a riconoscere la truffa: nella lettera noon si specifica né la data né la tratta autostradale oggetto della contestazione. Questo il contenuto della lettera:

Gentile Cliente, Le ricordiamo che il transito riportato in allegato si è concluso senza il pagamento del relativo pedaggio e pertanto in tale circostanza è stata rilevata la targa del veicolo di Sua proprietà o da Lei noleggiato, ed emesso il rapporto indicato in oggetto.

Le cifre richieste sono minime, e questo probabilmente ha indotto molti automobilisti a pagare senza farsi troppe domande. Alcuni, però, sono adati a fondo della questione e sono infatti ormai numerose le denunce per truffa fatte in tutta Italia.

Foto: Wikimedia Commons

Back to top